Pane e pizza/ Ricette Base/ Ricette Vegane

Pizza fatta in casa ricetta passo passo

pizza fatta in casa

Io adoro la pizza fatta in casa, la preferisco anche a quella della pizzeria, in primo luogo perchè rimane più alta e poi posso usare le farine che preferisco e non mi devo “accontentare” delle classica farina bianca.

Solitamente l’impasto della mia pizza fatta in casa è composto dal 30-40% di farina integrale o ai cereali o di grano saraceno, e dal restante di farina 0 o 1. Ovviamente in base alla farina utilizzata le dosi di acqua andranno variate, ma vedrete che è molto semplice e seguendo la mia ricetta fotografata passo passo otterrete ottimi risultati.

Vi propongo due varianti: una tradizionale con la farina 0 e una con una parte di integrale e grano saraceno, che poi è quella che vedete in foto. Prepariamola insime!

pizza fatta in casa

Pizza fatta in casa

Ingredienti per la versione tradizionale con farina 0:

  • 500 g di Farina 0
  • 250-260 ml di Acqua tiepida
  • 1 bustina di Lievito in polvere o 25 g di Lievito fresco
  • 1 cucchiaino di Malto d’Orzo
  • 10 g di Sale Fino
  • 1 Cucchiaio di Olio

Ingredienti per la versione integrale mista a grano saraceno:

  • 350 g di Farina 0
  • 100 g di Farina Integrale
  • 50 g di Farina di Grano Saraceno
  • 260-270 ml di Acqua tiepida
  • 1 bustina di Lievito in polvere o 25 g di Lievito fresco
  • 1 cucchiaino di Malto d’Orzo
  • 10 g di Sale Fino
  • 1 Cucchiaio di Olio

Procedimento:

In una ciotola setacciate la farina e unite il lievito. Se utilizzate quello fresco sbriciolatelo con le mani.

Aggiungete il cucchiaino di malto d’orzo e il sale. Il malto è facoltativo e può essere sostituito con la stessa quantità di miele o zucchero.

Aggiungete l’olio e l’acqua, poco alla volta mescolando con il cucchiaio (se utilizzate la planetaria con il gancio a spirale, sarà sufficiente azionarla a media velocità e unire tutti gli ingredienti, nello stesso ordine, poco per volta).

Piano piano il vostro impasto comincerà a legarsi.

Una volta che la maggior parte della farina è stata inglobata, trasferite il panetto su una spianatoia leggermente infarinata e continuate ad impastare energicamente.

Ovviamente se state utilizzando la planetaria questa operazione non è necessaria: quando l’impasto si sarà completamente incordato (cioè attaccato al gancio), staccatelo e trasferitelo in una ciotola a lievitare fino al raddoppio dopo avergli dato una forma a palla. Ci vorrà circa un’ora, ma tutto dipende dalla temperatura, io in inverno lo metto nel forno spento con la luce accesa.

Dato che le dosi di lievito sono abbastanza elevate, i tempi di lievitazione variano dall’una alle due ore. Se volete ridurre il lievito a 10 g sarà necessario lasciar lievitare l’impasto per 3-4 ore o meglio, tutto il pomeriggio.

Ora non vi resta che stendere l’impasto, farcirlo come più vi piace e cuocerlo. Ci vorranno circa 10-12 minuti a 220-230°C in modalità pizza, oppure in alternativa i primi 7 minuti nel ripiano più basso e gli ultimi a metà.

Volendo, una volta steso, potete lasciarlo lievitare ancora una mezz’ora, ma questa è davvero una finezza!

Seguimi sulla mia pagina Facebook per essere sempre aggiornato sulle ultime ricette!

Il Cucchiaio Verde

You Might Also Like

3 Comments

  • Reply
    Pizza fatta in casa ricetta passo passo | Ricetta ed ingredienti dei Foodblogger italiani
    6 luglio 2016 at 9:55

    […] Pizza fatta in casa ricetta passo passo sembra essere il primo su Il Cucchiaio […]

  • Reply
    Rina
    16 ottobre 2016 at 8:00

    M a penso sia troppo lievito e poi tu che forno utilizzi inoltre se fai vedere il procedimenticato come si stende

    • Reply
      admin
      16 ottobre 2016 at 22:08

      Ciao Rina! La prossima volta che la preparo ti mostro come la stendo. Per quanto riguarda il lievito sono le dosi consigliate per 2-3 ore di lievitazione. Più la fai lievitare, meno lievito occorre aggiungere. Il forno invece può avere una funzione pizza, in caso contrario ti consiglio di cuocerla nella parte bassa per 12-15 minuti. L’ideale sarebbe avere la cottura combinata solo calore dal basso e ventola.

    Leave a Reply

    Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi