Primi piatti

Pisarei e Faso Ricetta Vegan

Pisarei e Faso

La ricetta che vi propongo oggi è un classico della tradizione piacentina che ha recentemente fregiatosi del marchio De.Co. (Denominazione Comunale).
Pisarei e faso sono un piatto povero della tradizione, realizzati con farina e pangrattato e conditi con un sugo di fagioli al pomodoro.
Ne esistono numerose varianti, più o meno ricche: la più antica, servita nei monasteri per rifocillare i pellegrini, non prevedeva pomodoro e fagioli borlotti, arrivati solo dopo la scoperta dell’America.
La mia versione, nel rispetto della tradizione povera, non ha molti ingredienti, ma risulta essere molto gustosa. Certo ci vuole il suo tempo per prepararla, ma ne vale la pena.

Pisarei e Faso

Pisarei e Faso

Ingredienti per 4 persone:

  • 200gr di Fagioli Borlotti secchi
  • 200gr di Farina 00
  • 200gr di Pangrattato
  • 300ml circa di Acqua Calda
  • 300gr di Passata di Pomodoro
  • 1/2 Cipolla
  • 1 spicchio di Aglio
  • 1 foglia di Alloro
  • Olio, Sale e Pepe

Procedimento:

Mettete in ammollo i fagioli per almeno 12 ore quindi cuoceteli per un’ora nella pentola a pressione o per 2 ore in una pentola normale. In entrambi i casi, per non rendere dura e poco digeribile la buccia, non aggiungete sale fino alla fine della cottura. Solo allora unitene un cucchiaino abbondante.

La preparazione dei pisarei, se non siete pratici, richiederà un’oretta quindi iniziate per tempo, accendete la musica e work on!

In una ciotola mettete il pangrattato e scottatelo con 100 ml di acqua calda quindi unite la farina e un pizzico di sale. Unite anche la restante acqua poco alla volta fino ad ottenere un ‘impasto morbido ma asciutto.

Da esso, staccatene delle piccole porzioni e formate delle biscioline di un centimetro di diametro, tagliatele a tocchetti di un cm e poi, con il pollice, premete e strisciate in modo da assottigliare l’impasto e formare il caratteristico incavo (qui un breve video di una nonna che li prepara). Adagiateli su un lenzuolino fino al momento della cottura.

Una volta fatti i pisarei, uno alla volta, con tanta pazienza, il peggio è andato. In tegame di coccio, rosolate in due cucchiai di olio la cipolla tritata e lo spicchio di aglio intero, quindi unite i fagioli scolati dalla loro acqua di cottura e lasciate insaporire qualche minuto.

Aggiungete la passata, la foglia di alloro e un mestolo dell’acqua di cottura dei fagioli.

Regolate di sale e pepe e lasciate andare a fuoco basso 10 minuti.

Lessate i pisarei in abbondante acqua salata e quando vengono a galla, con una schiumarola, trasferiteli nel sugo. Amalgamate bene e lasciate andare qualche minuto per insaporire.

Serviteli ben caldi.

Seguimi sulla mia pagina Facebook per essere sempre aggiornato sulle ultime ricette!
Il Cucchiaio Verde

You Might Also Like

32 Comments

  • Reply
    Annamaria
    28 settembre 2015 at 22:03

    Che voglia di calduccio e di pisarei e faso! Brava!

  • Reply
    Martolina
    28 settembre 2015 at 23:05

    Adoro le ricette tradizionali!!! Devo provarla assolutamente

    • Reply
      gironedeigolosivegstyle
      29 settembre 2015 at 22:19

      E’ davvero buonissima! Io la adoro, l’unico problema è che ci vuole mooooolta pazienza a preparare i pisarei…

  • Reply
    Luana
    29 settembre 2015 at 9:42

    Una ricetta che scalda il cuore in giorni freddi come questo! 🙂

  • Reply
    frittomistoblog
    29 settembre 2015 at 12:29

    ricetta molto rustica, ottima!

  • Reply
    Vittoria Alimenti
    29 settembre 2015 at 13:46

    Ottimo primo piatto dai sapori eccezzionali

  • Reply
    unasicilianaincucina
    29 settembre 2015 at 13:55

    ricetta tradizionale..ottima

  • Reply
    Simona
    29 settembre 2015 at 14:07

    i piatti della tradizione sono sempre i migliori.

    • Reply
      gironedeigolosivegstyle
      29 settembre 2015 at 22:22

      Verissimo! Ogni tanto è bello cucinare anche qualche ricetta dei nonni ogni tanto 🙂

  • Reply
    Michela
    29 settembre 2015 at 14:16

    Questo piatto non lo conoscevo e mi stuzzica molto, voglio provare a farlo..

  • Reply
    Alessandra Riga
    29 settembre 2015 at 15:29

    Un piatto che non ho mai assaggiato ma la tua ricetta mi ha incuriosito!!!

  • Reply
    golosi pasticci
    29 settembre 2015 at 17:25

    con l’arrivo dei primi freddi…. è l’ideale!!!

  • Reply
    mammarosy
    29 settembre 2015 at 18:06

    che voglia mi hai fatto venire…

  • Reply
    Cinzia
    29 settembre 2015 at 19:07

    Ottima questa ricetta, voglio provarla 😀

  • Reply
    marilù
    29 settembre 2015 at 19:16

    Anche se leggo essere una rietta tradizionale, io non ne ho mai sentito parlare… Mi ha davvero stuzzicato l’appetito e presto la proverò..bravissimaaaaa ^:_^

  • Reply
    maddj
    29 settembre 2015 at 22:01

    Un piatto che non conoscevo, ma penso che mi piacerebbe tantissimo mangiare!

  • Reply
    Francesca
    30 settembre 2015 at 9:41

    Mi hai fatto venir voglia di prepararlo!

  • Reply
    silvia
    1 ottobre 2015 at 23:20

    È mezzanotte…e mi sta venendo già fame!

  • Reply
    Martolina
    10 ottobre 2015 at 12:40

    La provo domani, mi hai troppo ingolosita

  • Leave a Reply

    Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi