Blog

Sterilizzare vasetti di vetro per le conserve

sterilizzare i vasetti

Qualche anno fa, quando decisi per la prima volta di cimentarmi con le conserve, dopo aver letto qua e là come sterilizzare vasetti di vetro, ne uscii piuttosto affranta: lava, fa bollire, sterilizza, tappi nuovi, vasetti nuovi e ultimo, ma anche più terrificante, botulino. Ancora oggi se ci penso, mi passa la voglia di fare conserve in casa, ma poi penso al loro sapore e mi metto all’opera.

In realtà le cose non sono poi così complicate, bisogna solo prenderci la mano un attimo e con un po’ di organizzazione si può fare.

sterilizzare vasetti

Come sterilizzare vasetti di vetro per le conserve

Esistono vari modi per sterilizzare vasetti di vetro. La metodologia più diffusa è senza dubbio la bollitura. Vi occorrerà una pentola alta almeno 10 centimetri più del vasetto più alto e degli strofinacci puliti. Disponete uno strofinaccio sul fondo della pentola e gli altri fate in modo che siano tra i vari vasetti. Durante la bollitura questi tenderanno a muoversi e, urtando tra di loro, potrebbero creparsi. In realtà io non li metto mai, ma per dovere di cronaca vi spiego le cose per bene. Riempite la pentola e i vasetti in modo che l’acqua li superi di almeno due dita, accendete il fuoco e portate a bollore. Dopo 10 minuti unite i coperchi e continuate la bollitura per altri 20 minuti. Prelevateli con una pinza, disponeteli su uno strofinaccio pulito a testa in giù e fateli asciugare.

Un altro modo per sterilizzare vasetti consiste nel metterli in forno: partendo da forno spento, portare la temperatura a 170°C con la modalità ventilata e lasciare andare per 15 minuti. Trascorso questo tempo spegnetelo, mettete all’interno anche  i coperchi, richiudete e lasciate raffreddare con lo sportello chiuso.

Se invece vi occorrono solo uno o due vasetti, il modo più veloce è il microonde: riempite il vasetto per 1/3 di acqua fredda, azionatelo alla massima potenza per 90-120 secondi, a seconda del vasetto, fino a che l’acqua bolle, gettate l’acqua, lasciate asciugare e utilizzate i vasetti. Questa metodologia è molto comoda, tuttavia può essere utilizzata solamente per conservare gli alimenti che vanno invasati bollenti poichè con il calore si va a sterilizzare anche il tappo che non è adatto per essere messo nel microonde.

Questo è ciò che occorre fare prima di riempire i vasetti. Per quanto riguarda il dopo ci sono due alternative. Se l’alimento che andate a conservare è bollente, come la salsa di pomodoro o una marmellata, una volta messo nei vasetti, prestando attenzione a non sporcare i bordi, chiudete il vasetto e capovolgetelo. Il calore che si sviluppa e il successivo raffreddamento, creeranno il sottovuoto.

Se ciò che dovete conservare è freddo, una volta messo nei vasetti e apposto i coperchi, ponete il tutto in una pentola capiente e coprite con almeno due dita di acqua. Sarebbe opportuno mettere degli strofinacci tra i barattoli, in modo che bollendo non cozzino uno contro l’altro rischiando di rompersi e rovinando tutto il vostro lavoro.

Lasciate bollire per 30 minuti (se il livello dell’acqua si abbassa, rabboccatelo con altra acqua bollente), quindi spegnete e lasciate raffreddare i vasetti nell’acqua, anche per tutta la notte.

Infine ricordate di apporre sempre delle etichette con la data e il nome della conserva. Riponetele sempre in un luogo fresco e buio e al momento di consumarle, controllate sempre che aprendo si senta il caratteristico clap.

Se volete saperne di più, leggete le linee guida stilate dal Ministero della Salute qui.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi