Pasta Fresca/ Primi piatti

Pizzocheri nel raviolo, il gusto in un boccone

Ebbene si, i pizzocheri tornano a farla da padrone e per la prima volta ho inventato io la ricetta!!! Nessuno scopiazzamento, nessun consiglio rubato a qualcuno che ha fatto qualcosa di simile, tutta farina del mio sacco. Beh, la farina è del mulino per la verità!pizzocheri nel raviolo

Volete vedere lo splendore nato dalle mie mani in una mattina di primavera??? Eccovelo!!
I Pizzocheri nel Raviolo

Pizzocheri nel raviolo

Ingredienti per circa 600/700 grammi:

  • 100g di Semola di Grano duro
  • 180g di Farina Bianca
  • 20g di Farina di Grano saraceno setacciata
  • 1 cucchiaio d’Olio
  • 3 Uova
Per il ripieno:
  • 2 Patate medie
  • 100g di Verza (pesata da cotta)
  • 100g di Valtellina Casera DOP
  • 2 spicchi d’Aglio
  • 100g Parmigiano grattugiato
  • Burro qb
  • Olio qb
  • Sale e Pepe
  • Burro e Salvia

Procedimento:

Andiamo con ordine. Il giorno precedente la preparazione dei ravioli ho stufato la verza: tagliatela a striscioline e lavatela.

In una padella capiente mettete un cucchiaio di olio, uno di burro e 2 spicchi di aglio tritati molto finemente e fatelo soffriggere, quindi aggiungete la verza. Dopo averla fatta insaporire, aggiungete un bicchiere d’acqua, coprite con un coperchio e cuocetela a fuoco basso per una ventina di minuti. Alla fine salate e pepate leggermente.

Il giorno fatidico, molto presto la mattina, ho messo le patate tagliate a tocchetti a bollire in acqua salata finchè sono risultate tenere.

Nel mentre preparate la pasta. Nella planetaria, con il gancio a spirale mettete le farine, l’olio e le uova e impastate per 5 minuti. Quando si sarà formata una palla soda e liscia, mettetela a riposare sotto una ciotola di vetro capovolta.

Tritate al coltello le verze e grattugiate il formaggio. Quando le patate saranno pronte, schiacciatele con lo schiacciapatate, unite le verze e il formaggio. Mischiate bene aiutandovi con una forchetta.

Stendete la pasta il più sottile possibile e ricavate la forma che desiderate. Come vedete io ho usato uno stampo circolare quindi la preparazione ha richiesto molto più tempo. Voi potete anche farli quadrati e poi tagliarli con la rotella dentellata.

Detto ciò, disponete su ciascun ritaglio di pasta una pallina di ripieno come in foto.

Con l’aiuto di un pennellino bagnato con dell’acqua, inumidite la parte di pasta dove poi il raviolo andrà a chiudersi, questo servirà a far si che il ripieno non esca. Una cosa importante è far uscire bene l’aria.

Una volta pronti, disponete i ravioli su un canovaccio pulito spolverato con la semola. Abbiate davvero tanta pazienza, la preparazione a me ha richiesto 4 ore circa. Una volta pronti potete decidere di cuocerli subito oppure farli seccare leggermente e poi congelarli.

Cuoceteli 2/3 minuti, scolateli e metteteli sconditi nei piatti. Non sono impazzita, adesso vi dico come condirli. Spolverateli con il parmigiano grattugiato e poi con qualche cucchiaio di burro fuso con la salvia.

Che dire. Niente. Parlavano da soli. Ritroverete tutto il gusto dei pizzocheri in una forma diversa. Provateli.

Ma non è tutto! Facendo i ravioli a mezzaluna mi è avanzata della pasta ovviamente. Invece di venire matta a fare altri ravioli, ho reimpastato leggermente i ritagli e ho ottenuto 2 porzioni abbondanti di TAGLIATELLE e, con il ripieno, ho preparato le PIZZOCRETTE! pizzocheri nel raviolo

Seguimi sulla mia pagina Facebook per essere sempre aggiornato sulle ultime ricette!

Il Cucchiaio Verde

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi