Primi piatti

Canederli agli spinaci con la ricetta tirolese

canederli agli spinaci

Oggi per la prima volta ho preparato i canederli agli spinaci e sono rimasta soddisfattissima del risultato. A differenza della ricetta tradizionale non hanno speck e quindi sono adatti per coloro che seguono una dieta vegetariana. E’ un preparazione semplice e povera della cucina dell’Alto-Adige che, come molte altre ricette della nostra tradizione, nasce come ricetta del riciclo.

Per preparare i canederli si utilizza infatti il pane raffermo avanzato e altri ingredienti che si trovano comunemente nelle nostre dispense come le uova, gli spinaci e il formaggio grattugiato. Potete servirli in brodo o conditi con burro e salvia. Personalmente preferisco quest’ultima versione, soprattutto se avete a disposizione un buon burro di montagna. Potete arricchire poi i vostri canederli agli spianci con qualche cubetto di formaggio di montagna a pasta piuttosto dura.

Canederli agli spinaci burro e salvia

Stampa ricetta
Porzioni: 4 Tempo di preparazione: 2 ore Tempo di cottura: 15 minuti

Ingredienti

  • 200 g di Pane raffermo
  • 300 g di Spinaci puliti
  • 2 Uova
  • 350 ml di Latte
  • 1 Cipolla piccola
  • 60 g di Grana
  • 40 g di Farina
  • Sale, pepe bianco, noce moscata
  • Per condire: Burro
  • Salvia
  • Formaggio grattugiato

Procedimento

1

Come prima cosa tagliate a cubetti piuttosto piccoli il pane raffermo. Io ho tenuto la crosta, ma la prossima volta credo che la toglierò perché non si amalgamata come desideravo.

2

Aggiungete il latte sbattuto con le uova, il sale, il pepe e la noce moscata. Coprite e lasciate riposare per almeno un paio d'ore mescolando di tanto in tanto.

3

Nel frattempo cuocete gli spinaci in una padella senza aggiungere olio o altro. Una volta appassiti tritateli grossolanamente.

4

Nella stessa padella degli spinaci fate appassire la cipolla tritata finemente con un filo di olio.

5

Unite gli spinaci e la cipolla al pane.

6

Iniziate a mescolare con le mani, premendo bene il pane in modo da disfarlo e far si che tutti i sapori si amalgamino. Aggiungete poi la farina e impastate.

7

Dovrete ottenere un composto che si lavora facilmente con le mani e a cui è possibile dare la classica forma.

8

Passateli nella farina e cuoceteli in acqua salata o brodo per circa 15 minuti.

9

Una volta pronti, scolateli e create le porzioni nei piatti. Condite con formaggio grattugiato e irrorateli con il burro fuso aromatizzato alla salvia.

 

Potrebbe piacerti anche...

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.