Primi piatti

Gnocchi di zucca al profumo di limone

gnocchi di zucca

La zucca, con il suo profumo intenso e il suo sapore dolce, è la regina e il simbolo dell’autunno. Qui dalle mie parti viene festeggiata con una sagra che ogni anno accoglie moltissimi visitatori. Uno dei piatti per eccellenza che è possibile preparare con questo favoloso ortaggio sono gli gnocchi di zucca.

Ricordo ancora tanti anni fa quando li preparò mia mamma per la prima volta. Non fu un grande successo. L’errore fu la quantità di farina utilizzata ed è per questo sono qui oggi a darvi qualche dritta per non incappare nello stesso errore e preparare degli ottimi gnocchi di zucca.

Questa volta li ho insaporiti e aromatizzati con del limone e del rosmarino (voi potete anche condirli con dello zola fuso o ciò che preferite) e, nella loro semplicità, erano davvero ottimi. Il segreto? Avere la pazienza di aspettare che la zucca e le patate siano fredde prima di cominciare a lavorarle, così che “chiamino” meno farina possibile. Se ne parla infatti in ogni programma di cucina e l’incubo degli chef è proprio che gli gnocchi sappiano di farina. Loro però hanno il palato fine e io sono sicura che quale sarà il vostro risultato, ne sarete comunque soddisfatti.

gnocchi di zucca

Gnocchi di zucca al profumo di Limone

Ingredienti:

  • 250 g di Zucca
  • 250 g di Patate
  • 1 Uovo
  • Farina qb
  • 1 Limone Bio (solo la scorza)
  • 50 g di Burro
  • 1 rametto di Rosmarino
  • Sale

Procedimento:

Cuocere gli ortaggi.

Cuocete al vapore la zucca finché sarà tenera (infilzatela con una forchetta e, quando entrerà facilmente, sarà pronta). In alternativa alla cottura a vapore, potete utilizzare quella al forno, a 200°C finchè sarà tenera (usate sempre la forchetta per verificare). Io non la lesso per evitare che assorba troppa acqua e mi renda ancora più difficile la preparazione degli gnocchi. La buccia potete toglierla sia prima che dopo la cottura, fate come siete comodi. Io generalmente la tolgo prima, così evito di ustionarmi le mani.

Una volta che la zucca sarà pronta e ancora calda, schiacciatela con una forchetta fino ad ottenere una purea.

Le patate vanno lessate intere con la buccia, sempre per evitare eccessivo assorbimento di acqua. Una volta pronte (il tempo di cottura dipenderà dalla loro grandezza, testatelo sempre infilzandole), schiacciatele con uno schiacciapatate ancora calde.

Formare gli gnocchi.

Lasciate intiepidire entrambi gli ortaggi, quindi disponeteli a fontana su un tagliere, spolverizzate il tutto con un poco di farina e rompetevi al centro un uovo. In realtà non dovrebbe servire se tutto fila liscio, ma mi è capitato che una volta messi in acqua gli gnocchi si sfaldassero completamente, quindi preferisco non rischiare.

Lavorate gli ingredienti, il più velocemente possibile, di modo che le patate non diventino collose e aggiungete tanta farina quanta ne occorre ad ottenere un impasto compatto e liscio, morbido circa come quello della pizza.

Ricavatene dei rotolini, tagliateli a tocchetti e a piacere passateli al riga-gnocchi o sui rebbi di una forchetta o su una grattugia.

Cerchi qualche altra ricetta con  la zucca?

La cottura.

Gli gnocchi vanno cotti pochi per volta. Quello che vi consiglio di fare però è questo: portate a bollore una pentola con abbondante acqua salata e calatene giusto 3 o 4 e vedete cosa succede. Se si disfano, vuol dire che dovete aggiungere altra farina. In caso contrario siete a cavallo!

Calateli una porzione alla volta, scolandoli poi direttamente nella padella del sugo che terrete ben calda.

Il sugo. 

Sciogliete in una padella larga il burro (se pensate sia poco, abbondate pure) quindi aggiungete la scorza grattugiata del limone e il rametto di rosmarino.

Lasciate insaporire qualche minuto a fuoco basso, quindi scolatevi i gnocchi e salatateli.

Servite spolverando a piacere con del formaggio grattugiato.

Seguimi sulla mia pagina Facebook per essere sempre aggiornato sulle ultime ricette!

Il Cucchiaio Verde

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi