Dolci

Struffoli, cicerchiata o cicerata?

27 gennaio 2018

Curiosi di scoprire la mia ricetta degli struffoli? La trovate in fondo alla pagina! Buona lettura!

Come forse avrete intuito dal titolo, la ricetta di oggi è quella degli struffoli. Questo dolce, costituito da palline di pasta fritte glassate nel miele e decorate con zuccherini colorati, è di origine meridionale. Già dal titolo traspare come, a seconda delle zone, assuma nomi differenti. Nelle Marche, in Abruzzo, Molise e alcune zone del Lazio è nota come cicerchiata, mentre in Basilicata e Calabria è la cicerata. Come se non bastasse, vengono identificati anche come sannacchiudere a Taranto, giggeri in Sardegna, purcedduzzi a Lecce.

Sebbene siano presenti in Italia da tempo immemore, la loro origine resta incerta. Secondo alcuni è da ricercarsi in Grecia, dove peraltro esiste un corrispettivo dolce, i loukmandes, secondo altri sbarcarono a Napoli durante la dominazione spagnola. In terra andalusa infatti esiste un dolce, la piñonate, che differisce dagli struffoli solo nella forma.

Insomma, come sempre accade per i piatti della tradizione, quelli la cui nascita risale alla notte dei tempi, è difficile stabilire con certezza la provenienza e la ricetta originale. Di fatto però restano un dolce tipico di Carnevale e delle festività Natalizie e se vi è capitato di trovarvi in sud Italia in queste occasioni, li avrete sicuramente visti nelle vetrine delle pasticcerie.

Nella ricetta originale, gli struffoli vengono disposti a ciambella e decorati anche con frutta condita. A voi la scelta su come realizzarli.

struffoli

Struffoli, cicerchiata o cicerata?

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...
Serves: 4
Cooking Time: 30 minuti

Ingredients

  • 1 Uovo
  • 1 cucchiaio di Zucchero
  • 1 cucchiaio di Liquore a piacere
  • 1 cucchiaio di Olio di semi
  • Scorza di arancia e limone
  • 130 g di Farina
  • Olio di semi per friggere
  • 100 g di Miele
  • 1 cucchiaio di Zucchero
  • Zuccherini colorati

Instructions

1

Mettete in una ciotola l'uovo, il liquore, lo zucchero, l'olio e le scorze grattugiate dei due agrumi. Mescolate bene con un cucchiaio di legno.

2

Unite la farina e mescolate velocemente. Trasferite l'impasto su una spianatoia e lavoratelo finché risulterà liscio. Avvolgetelo nella pellicola e lasciatelo riposare per 30 minuti.

3

Dividetelo poi in quattro parti e formate dei filoncini come vedete in foto sotto. Tagliateli a tocchetti di un centimetro e rotolandoli tra le mani dategli una forma rotonda.

4

Friggeteli in olio bollente finché dorati. Ci vorranno circa 3 minuti. Prelevateli con una schiumarola e trasferiteli su carta assorbente.

5

In una padella fate sciogliere il miele con lo zucchero, quindi tuffateci gli struffoli mescolando bene.

6

Trasferite su un piatto da portata e decorate con gli zuccherini.

Notes

Vi consiglio, una volta preparata la "glassa" al miele, di mettere in padella dell'acqua e portarla a bollore. Lavatela poi subito con detersivo per piatti. In questo modo non dovrete combattere con il miele solidificato.

ricetta struffoli

Potrebbe piacerti anche...

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.