Primi piatti

Pesto alla siciliana

4 agosto 2018
pesto alla siciliana

Credo che il pesto alla siciliana sia in assoluto il mio sugo pronto preferito. Ma no, non vi darò indicazioni su dove trovarlo al supermercato bensì su come prepararlo in casa. In realtà questa non è la prima volta che mi avventuro nella preparazione di questo sugo. Già anni fa, quando ancora abitavo con i miei genitori, avevo provato questa ricetta, cioè non proprio questa, con risultati scadenti. Sembrava tutto così semplice che ci sono davvero rimasta male quando non era buono come immaginavo.

pesto alla siciliana

A distanza di tempo mi sono decisa e ho riprovato, scoprendo che la chiave della preparazione è togliere i semini dai pomodori. Il sugo diventerà molto più asciutto, anche se non come l’originale, e perfetto per condire la pasta. Bastano pochi ingredienti come pomodori freschi, basilico, pinoli, basilico e grana per ottenere un condimento semplice per i vostri primi piatti di pasta.

Cosa hanno in comune tutte le mie ricette del pesto? Il mixer ovviamente!

Pesto alla siciliana

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...
Serves: 2 vasetti
Prep Time: 5 minuti

Ingredients

  • 250 g Pomodori ramati
  • 70 g Ricotta
  • 1 mazzetti Basilico
  • 50 g Grana
  • 1 spicchio Aglio
  • 1 cucchiaio di Pinoli
  • Olio evo q.b.
  • Sale e pepe

Instructions

1

Lavare i pomodori, tagliarli a metà e spremerli in modo da rimuovere i semi e parte del succo.

2

Metteteli nel mixer insieme al basilico lavato, allo spicchio d'aglio e un filo di olio. Frullate fino a ottenere un composto omogeneo.

3

Aggiungete i pinoli, la ricotta e il grana e frullate nuovamente.

4

Regolate di sale e pepe e aggiustate la consistenza con dell'olio. La quantità varia in base agli ingredienti e al vostro gusto personale, io preferisco non eccedere.

5

Trasferite nei vasetti sterilizzati e utilizzate a piacere.

Notes

Questa ricetta può essere preparata anche con il bimby. Il pesto alla siciliana si può congelare.

Potrebbe piacerti anche...

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.