Pasta Fresca/ Primi piatti

Culurgiones, ricetta originale [Video Ricetta]

3 Maggio 2020 (Last Updated: 22 Luglio 2020)
Culurgiones ogliastrini

I culurgiones, sa culurgiones in lingua sarda, sono un formato di pasta ripiena tipico della Sardegna. Come tutti i piatti tradizionali, anche in questo caso ci sono diverse varianti che riguardano soprattutto il ripieno. Io oggi voglio proporvi la ricetta dei culurgiones di patate, anche noti come culurgiones ogliastrini.

Esternamente presentano la tipica forma tondeggiante e leggermente allungata e la chiusura a spiga (ho realizzato un breve video per mostrarvi come una lombarda chiude i culurgiones), mentre per quanto riguarda il ripieno, ho utilizzato patate, menta, olio aromatizzato all’aglio e percorino grattugiato. I culurgiones sono una ricetta vegetariana già alla nascita quindi, oltre che naturalmente senza uova.

Molti, in Italiano, li chiamano culurgioni ma io sono un po’ contraria a questa “globalizzazione” dei termini: il bello delle ricette tradizionali è proprio questo. Interessante poi conoscere anche alcune usanze. Pensate per esempio che in origine, questi ravioli di patate sardi venivano consumati sono in occasione de giorno dei morti, il 2 novembre. Con il passare del tempo rimasero un piatto della festa, preparato per celebrare la fine della raccolta del grano. Ecco quindi che la chiusura a spiga ha proprio funzione celebrativa e propiziatoria per un futuro raccolto abbondante.

Come si chiudono i culurgiones?

Questa è la prima domanda che mi sono posta quando vidi per la prima volta i culurgiones sardi. Mi resi conto infatti che serviva una discreta manualità ed è per questo, forse, che ho aspettato tanto prima di prepararli. In realtà, dopo aver seguito qualche video tutorial, mi sono resa conto che non era poi così impossibile: volevo solo che avessero quella bella forma cicciotta che era abituata a vedere.

Così, armata di tutta la mia pazienza, mi sono messa al lavoro e… mi sono divertita tantissimo! Ho anche realizzato un breve video in cui ripeto per tre volte la chiusura per farvi vedere come una lombarda chiude i culurgiones, con un po’ di impaccio ma con tanto amore e soddisfazione.

Come si cucinano i culurgiones?

Una volta chiusi, il passaggio successivo è la cottura. Molte ricette riportano di prestare attenzione perché potrebbero aprirsi, ma devo dirvi che il mio impasto è rimasto morbido, mi ha permesso di chiudere i culurgiones senza fatica e cuocerli in modo rapido e senza inconvenienti. Per cuocere i culurgiones, portate a bollore una pentola capiente di acqua, salatela leggermente quindi abbassate la fiamma e cuoceteli fino a che non verranno a galla.

Il condimento dei culurgiones varia, come per il ripieno, a seconda delle zone. La versione più comune è a base di sugo di pomodoro insaporito in padella con aglio e basilico che poi è quello che ho scelto anch’io. Un ripieno semplice, un sugo semplice per un piatto che di “semplice” dal punto di vista dei sapori non ha proprio niente ma che vi farà fare un salto a piedi pari nella cucina tipica sarda.

Se volete cimentarvi con altre ricette della cucina sarda, io la stessa sera ho preparato sia le pardulas, un dolce con la ricotta, che il pane frattau, ossia il pane carasau condito con pecorino, salsa di pomodo e ultimato con un uovo in camicia.

Come fare i culurgiones
Come fare i culurgiones

Culurgiones fatti in casa

Primi piatti Italiana
Serves: 4 persone
Prep Time: 30 minuti Cooking Time: 20+10 minuti Total Time: 1 ora

I culurgiones sardi sono dei ravioli ripieni di patate e menta dalla caratteristica chiusura a spiga. Ecco come prepararli in casa senza troppa fatica.

Ingredients

  • Per la pasta:
  • 100 g di Farina di Semola
  • 150 g di Farina 00
  • 145 g di Acqua
  • 1 cucchiaio di Olio
  • Per il ripieno
  • 500 g di Patate
  • 8 foglie di Menta
  • 40 g di Olio
  • 1 spicchi di Aglio
  • 50 g di Pecorino
  • Sale q.b.
  • Per il sugo
  • 300 g di Salsa di Pomodoro
  • 3 foglie di Basilico
  • 1 spicchio di Aglio
  • 1 cucchiaio di Olio
  • Sale q.b.

Instructions

1

Per preparare i culurgiones per prima cosa lessate le patate in abbondante acqua salata fino a che non saranno tenere. Io per velocizzare la preparazione le ho sbucciate e tagliate a tocchetti così in 20 minuti erano tenere.

2

Mettete lo spicchio di aglio nell'olio e lasciatelo a macerare quanto più a lungo possibile, l'ideale sarebbe almeno 8 ore.*

3

Schiacciatele ancora calde con uno schiacciapatate e raccogliete la polpa in una terrina, dove la lascerete raffreddare.

4

Nel frattempo preparate l'impasto. Mescolate i due tipi di farina in una ciotola, unite l'olio e l'acqua e iniziate a impastare con una forchetta.

5

Quando si sarà rassodato proseguite a lavorarlo sulla spianatoia in modo da ottenere un panetto liscio e omogeneo. Avvolgetelo nella pellicola e lasciatelo riposare per 30 minuti.

6

Mentre aspettate, preparate il sugo. In una padella unite l'olio con lo spicchio di aglio, quindi versate la salsa di pomodoro e insaporite con un pizzico di sale e le foglie di basilico lavate.

7

Lasciate andare per una decina di minuti, fino a che il sugo non si sarà concentrato, spegnete e tenete da parte.

8

Ora che tutti i componenti sono avviati terminate la preparazione del ripieno. Tritate la menta e unitela alle patate insieme all'olio all'aglio (rimuovendo lo spicchio), al pecorino grattugiato e sale quanto basta.

9

Stendete l'impasto con un mattarello fino allo spessore di un paio di millimetri e con un coppapasta ricavate dei dischi da 9-10 cm.

10

Adagiate al centro di ciascuno un cucchiaio di ripieno e richiudete formando la caratteristica spiga. Vi ho lasciato poco sopra un video dimostrativo, senza avere la presunzione che sia perfetto.

11

Disponeteli su una spianatoia infarinata e quando avete terminato di chiuderli potete cuocerli.

12

Lessate i culurgiones in abbondante acqua salata fino a che non verranno a galla, scolateli con una schiumarola direttamente nel sugo.

13

Insaporiteli a fiamma vivace per un minuto e serviteli ben caldi.

Notes

*Se per una questione di tempo non riuscite, potete tritarlo finemente al coltello e unirlo direttamente alle patate.

Culurgiones sardi
Culurgiones sardi

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.