Primi piatti

Vellutata di zucca dai sapori piacentini #GialloMalvasia

vellutata di zucca

Quale socia Aifb (Associazione Italiana Foodblogger) ho avuto la possibilità di partecipare al contest Il Giallo della Malvasia organizzato da La Strada dei Vini e dei Sapori dei Colli Piacentini e la Strada del Po e dei Sapori della Bassa Piacentina, in collaborazione con ALMA e AIFB.

Mi è stata spedita una Mistery Box contenente le eccellenze della Bassa Piacentina: Aglio bianco e scalogno piacentino, Salsa a base di Pomodoro, Grana Padano, Miele di Tarassaco, Zucca Piacentina e Susine tardive. Questo per me è stato davvero un grande stimolo. Avere a disposizione prodotti tipici di una zona così vicina alla mia, mi ha entusiasmato al punto da allontanarmi per una volta dalla mia cucina semplice e avvicinarmi ad una più “ricercata” quanto meno nel modo di disporre gli ingredienti.

La vellutata di zucca dai sapori piacentini è stata realizzata con la maggiornaza degli ingredienti presenti nella Mistery e aggiungendone solo altri per bilanciare il sapore e la consistenza finale.

giallomalvasia-4

Vellutata di zucca dai sapori piacentini

Ingredienti:

Per la vellutata:

Per la crema al Parmigiano:

  • 10 g di Burro
  • 5 g di Farina
  • 20 g di Grana Padano
  • 50 ml di Latte

Per la salsa agrodolce

Per lo scalogno fritto:

Procedimento:

vellutata di zuccaIn una padella sciogliete il burro con l’olio, quindi fate appassire lo scalogno tagliato ad anelli.

Pulite la zucca privandola della buccia, quindi tagliatela a cubetti. Lavate la patata, pelatela e tagliate anch’essa a cubetti della stessa dimensione di quelli della zucca.

Aggiungete patate e zucca allo scalogno e fate insaporire qualche istante, quindi sfumate con la malvasia. Una volta che l’alcool sarà evaporato (ve ne accorgerete annusando il vapore), aggiungete acqua quanto basta a coprire gli ortaggi, coprite e lasciate cuocere finchè saranno teneri, ci vorranno circa 20 minuti.

Nel frattempo preparate la salsa agrodolce. Scaldate la passata di pomodoro, quindi aggiungete il miele. Mescolate spesso finchè si sarà completamente sciolto, quindi sfumate con l’aceto. Lasciate addensare la salsa a fuoco vivace e se necessario regolatela di sale aggiungendone solo un pizzico. E’ molto importante assaggiarla in modo da non far prevaricare nessun sapore.

La crema al parmigiano va preparata all’ultimo momento, in modo che resti liscia. Sciogliete in una padella il burro, quindi unite la farina in modo da fare una sorta di roux. Quando la farina comincia a imbrunire, unite il latte e mescolate con una frusta in modo che non si formino i grumi. Grattugiate il formaggio e unitelo al latte, mescolando in modo che si sciolga. Lasciate addensare leggermente.

A questo punto la zucca e le patate saranno cotte. Frullatele con il mixer ad immersione regolandone la densità con un filo di acqua o olio. Rimettete a scaldare sul fuoco.

Pgiallomalvasia-1er lo scalogno fritto iniziate scaldando l’olio fino a 170°C. Sbucciatelo e affettatelo in modo da ottenere degli anelli. Sfilateli uno dall’altro in modo da ottenerne di diverse dimensioni. Friggeteli muovendoli spesso con una schiumarola finchè saranno dorati e croccanti quindi passateli su un foglio di carta assorbente.

Impiattate disponendo la vellutata di zucca in una fondina, quindi battete sotto il piatto con il palmo della mano in modo da livellarne la superficie. Aiutandovi con un cucchiaino disponete qua e là delle gocce di salsa agrodolce e di crema al parmigiano, in ultimo disponete al centro lo scalogno fritto.

Servite con un bicchiere di Malvasia di Candia Aromatica.

logo-strada-del-po-e-dei-sapori-della-bassa-piacentina  invito-per-aifblogo-strada-dei-vini-e-dei-sapori-dei-colli-piacentini

Seguimi sulla mia pagina Facebook per essere sempre aggiornato sulle ultime ricette!

Il Cucchiaio Verde

 

You Might Also Like

1 Comment

  • Reply
    Vellutata di zucca dai sapori piacentini #GialloMalvasia | Ricetta ed ingredienti dei Foodblogger italiani
    19 settembre 2016 at 17:56

    […] Creato da Il Cucchiaio Verde !function(d,s,id){var js,fjs=d.getElementsByTagName(s)[0];if(!d.getElementById(id)){js=d.createElement(s);js.id=id;js.src="//platform.twitter.com/widgets.js";fjs.parentNode.insertBefore(js,fjs);}}(document,"script","twitter-wjs");         VAI ALLA RICETTA […]

  • Leave a Reply

    Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi