Antipasti

Torta salata con Cavolo Verza

Torta salata con Cavolo Verza

No dai, pensavate seriamente che vi avrei lasciato con la ricetta della pasta brisee con la farina di castagne senza niente da metterci dentro? Ma nooooo, ho fatto una deliziosissima e facilissima torta salata con cavolo verza!

Io l’ho davvero adorata, mi piace molto questo ortaggio (cotto, ovviamente) e preparare una torta salata era un’idea che già da tempo mi ronzava in testa. Non volevo però il classico guscio “srotola e vai”, allora me ne sono preparato uno ad hoc: il gusto delle castagne si sposa benissimo con quello della verza e l’aggiunta di un formaggio semi stagionato crea il connubio perfetto.

Torta salata con Cavolo Verza orizz

Torta salata con Cavolo Verza

Ingredienti:

  • 1 panetto di Pasta Brisee con Farina di Castagne (oppure un rotolo di pasta brisee confezionata)
  • 300 gr di Cavolo Verza
  • 100 gr di Formaggio semi stagionato (io Asiago, ma va bene anche il Valtellina Casera, o il Bitto)
  • 2 cucchiai di Grana Grattugiato
  • 2 cucchiai di Panna da Cucina (io di Soia)
  • 2 Uova
  • qualche foglia di Salvia
  • 1 cucchiaio di Burro
  • 2 spicchi di Aglio

Procedimento:

Torta salata con Cavolo Verza orizz2Come prima cosa private il cavolo verza del torsolo e separate tra di loro le foglie. Mettetele a lessare in abbondante acqua salata per 10-15 minuti (devono essere molto tenere), quindi prelevatele con una schiumarola e trasferitele in una padella in cui avrete fatto sciogliere il burro. Unite anche i due spicchi di aglio puliti e le foglie di salvia e fate saltare qualche minuto in modo che si insaporisca. Spegnete e lasciate raffreddare.

Nel mentre stendete la pasta brisee (se necessario aiutatevi con due fogli di carta forno: uno sotto che poi lascerete, e uno sopra per non farla attaccare al mattarello). Trasferitela in una teglia di circa 25 cm di diametro e con una rotella rifilate i bordi lasciando circa 1,5 cm di cornicione (come vedete nella foto della ricetta base). Bucherellate il fondo con una forchetta, copritelo con un foglio di carta forno e cospargete con del riso crudo. Procedete alla cottura in bianco per 10 minuti a 200°C.

Torta salata con Cavolo Verza pinNel mentre, in una ciotola capiente, amalgamate le uova con il formaggio grana, la panna, sale e pepe, unite anche la verza cotta e ripassata, avendo cura di rimuovere l’aglio (la salvia io la lascio, ma voi potete anche toglierla) e il formaggio semi stagionato grattugiato grosso.

Sfornate la brisee, farcitela con il composto e cuocete a 180°C per 30 minuti. Lasciate intiepidire prima di tagliarla e servirla.

Se siete di fretta, potete lasciare 10-15 minuti in più la torta salata in forno ed evitare il passaggio di cottura in bianco.

A presto e buon appetito!

 

Seguimi sulla mia pagina Facebook per essere sempre aggiornato sulle ultime ricette!
Il Cucchiaio Verde

You Might Also Like

12 Comments

  • Reply
    Cristina
    4 novembre 2015 at 15:04

    Hai ragione Beatrice, la verza è ottima in tante preparazioni. La tua torta salata con la farina di castagne mi ispira tantissimo!

  • Reply
    Annamaria
    10 novembre 2015 at 21:11

    Un modo diverso di mangiare la verza. Bravissima, Beatrice!

  • Reply
    Mary Di Gioia
    11 novembre 2015 at 7:59

    buonissima !!! Più la guardo e più mi piace

  • Reply
    marilù
    11 novembre 2015 at 12:48

    Farina di castagne nella preparazione salata??? mmmmmm da provareeeee…brava Bea!!!

  • Reply
    frittomistoblog
    11 novembre 2015 at 13:43

    bellissima soluzione per mangiare anche le verdure più ” difficili”!

  • Reply
    Laura
    12 novembre 2015 at 7:10

    Deve essere speciale!! mi piace 😉

  • Reply
    Miriam
    12 novembre 2015 at 20:10

    ottima ricetta 😉

  • Reply
    Michela
    17 novembre 2015 at 22:43

    Deliziosa!!!

  • Reply
    Gloria
    19 novembre 2015 at 18:36

    è davvero molto appetitosa questa torta salata, brava!

  • Reply
    golosi pasticci
    4 dicembre 2015 at 11:52

    ma è fantastica questa torta, complimenti!!

  • Reply
    lucy
    9 dicembre 2015 at 0:02

    Ricetta interessante. Domani la provo.

  • Leave a Reply

    Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi