Antipasti/ Secondi e Contorni

Torretta di frittata con funghi con maionese e rucola

frittata con funghi

La torretta di frittata con funghi nasce da un repentino cambio di programma. Volevo infatti preparare un rotolo di frittata, ma in cottura le uova si sono gonfiate eccessivamente e non sarei riuscita ad arrotolare il tutto. Così ho pensato di utilizzare gli stessi ingredienti che avrei impiegato per il rotolo e trasformare il tutto in una torretta.

Io ho servito questa ricetta come secondo piatto, ma volendo potete prepararlo anche in porzioni più piccole e inserirlo all’interno di un menù a buffet. E’ semplicissima da preparare ed è ottima gustata sia calda che fredda. Io l’ho arricchita con maionese e rucola ma anche altri tipi di salsa o insalate andranno benissimo.

frittata con funghi

Utilizzando una padella larga, potete preparare anche il rotolo di frittata oppure i tramezzini.

Ingredienti per 2 persone:

  • 4 Uova
  • 100 g di Funghi champignon sgocciolati
  • 1 mazzetto di Rucola
  • 2 cucchiai di Maionese
  • Olio qb
  • Sale e pepe

Come preparare la torretta di frittata con funghi:

Come prima cosa sgocciolate i funghi e sciacquateli sotto acqua corrente. Volendo potete utilizzare anche dei funghi trifolati fatti in casa da voi.

Sbattete le uova, aggiungete sale e pepe e in ultimo i funghi. Alcuni nella frittata aggiungono anche del formaggio grattugiato e un cucchiaio di latte. Io la preferisco liscia.

Trasferitela in una padella antiaderente da 26 centimetri almeno leggermente oliata, coprite e lasciate cuocere, girandola solo in ultimo. Alcuni non la girano affatto, come vuole la tradizione, ma se volete farlo, aiutatevi con un piatto o un coperchio: fatevi scivolare la frittata sopra delicatamente quindi rimettetela in padella rovesciandola con un colpo deciso.

Una volta pronta lasciatela intiepidire e con un coppapasta formate sei cerchi.

Stendete su ciascuno un velo di maionese, completate con le foglie di rucola e formate due strati di “ripieno” e tre di frittata, terminando con quest’ultimo. Fermate il tutto con uno stuzzicadenti e un’oliva.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi