Blog

Seminare il Futuro, Sagra della Zucca Bertagnina e showcooking di Chiara Maci

Davvero non mi rendo conto del tempo che passa… sono più di due settimane che non pubblico ricette eppure mi sembra ieri.
Mi piace condividere con voi i miei esperimenti ma, per un motivo o per l’altro, non sempre ci riesco.
Sono successe un sacco di cose in questi ultimi tempi. Prima tra tutte ho partecipato ad una manifestazione chiamata “Seminare il Futuro“.
Per chi non ne avesse mai sentito parlare, è una giornata organizzata a livello mondiale in cui le persone si trovano per seminare varie culture non OGM, nel nostro caso grano tenero.
L’idea è nata da un coltivatore biodinamico Peter Kunz, che voleva rendere le persone più consapevoli riguardo la provenienza del cibo.
So che a questo punto molti di voi smetteranno di leggere non trovando nessuna ricetta, capita anche a me di farlo, tuttavia non intendo fermarmi.
Sentiamo sempre più parlare di biologico, km zero ecc… ma noi che importanza gli diamo?
Non sempre è possibile mangiare a km 0 (basti pensare alle banane, esempio forse un po’ estremo), oppure biologico. Diserbanti e fertilizzanti li usano tutti e, anche ammesso che non li usino, l’acqua che cade dal cielo è “infetta”.
Fatta questa premessa, penso che dobbiamo fare più attenzione alla provenienze dei cibi, tanto più se verrà firmato il TTIP (in soldoni, un trattato tra Europa e Stati Uniti per la libera circolazione degli alimenti, mi astengo da eventuali commenti).
Insomma, abito nel mezzo della pianura padana tra campi di riso e grano. Perchè devo comprare il riso al super di cui non conosco la provenienza?
Perchè siamo il primo produttore mondiale di kiwi e li compriamo dall’estero? Idem dicasi per le pere.
E’ una discussione molto lunga e che tende ad infervorarmi. Fate quello che potete per mangiare bene o quanto meno per essere consapevoli di quello che mangiate.
Detto ciò, guardiamo insieme le foto. Non ho voluto rischiare di portare la reflex temendo mi desse fastidio quindi la qualità non sarà delle migliori.

Nello stesso giorno sono stata alla Sagra della Zucca Bertagnina o Berrettina. Il nome deriva dal dialetto locale bartò cioè “cappello” ed è dovuto alla sua caratteristica forma.

Ospite della manifestazione era….. rullo di tamburi…. Chiara Maci!
Non vi dico a che ora siamo arrivate per prendere un posto comodo, ma direi che ne è valsa la pena.
In realtà la cosa è andata un po’ per le lunghe quindi non ci siamo fermate fino alla fine dello Showcooking.
Le ricette che ha preparato sono: pasta tipo tubetti o mezze maniche risottate alle lenticchie e zucca e frittelle di zucca.
Sempre in tema di cibo, abbiamo provato una specialità della sagra: l’hamburger di zucca.
Non so spiegarvi quanto fosse buono. Ho scritto anche alla pro loco, organizzatrice della manifestazione, per complimentarmi e per chiedere la ricetta ma non ho avuto risposta..
Vi lascio una foto, fatta non a casa da Chiara, perchè io non ho fatto a tempo a farla!

Non so dirvi la ricetta della “polpetta” di zucca, so che nell’hamburger c’erano, a partire dal basso, salsa barbeque, pomodori a dadini,hamburger di zucca con fetta di formaggio fuso tipo cheddar, bacon tostato e maionese.

Direi che è tutto, anche se in ritardo il resoconto della mia domenica termina qui!
A presto!

Seguimi sulla mia pagina Facebook per essere sempre aggiornato sulle ultime ricette!
Il Cucchiaio Verde

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi