Cucina Etnica/ Cucina Giapponese

Ramen, la zuppa giapponese dai mille sapori

ramen

La prima volta che ho sentito parlare del ramen è stato su Pinterest. L’avevo già visto, come probabilmente molti di voi, nei cartoni animati giapponesi. I protagonisti gustano seduti ad un bancone questa sorta di spaghetti in brodo con le caratteristiche bacchette. Questo coloratissimo piatto della cucina giapponese prevede numerosissime varianti. La più semplice consiste nel preparare un brodo di miso, la pasta di soia fermentata, e aggiungere poi in cottura gli spaghetti. A voi la scelta se utilizzare gli spaghetti di riso, di soia o i soba noodle.

La mia variante di ramen è davvero molto ricca e colorata. La realizzazione in se è molto semplice, tuttavia ci sono diverse preparazioni da portare avanti. E’ un piatto però che vale la pena provare almeno una volta. Vi avvicinerete ai sapori semplici e ricercati allo stesso tempo tipici del cibo giapponese.

ramen

Ingredienti per 2 persone:

Per il tofu:

  • 1 panetto di Tofu
  • 1 cucchiaio di Salsa di Soia
  • 1 cucchiaio di Semi di sesamo
  • Salsa piccante qb

Per il brodo:

  • 1 cucchiaio di Miso
  • 1/2 bicchiere di Latte di Soia
  • 3 cucchiai di Salsa di Soia
  • 1 cucchiaio di Mirin (o aceto di Vino bianco)
  • 1 cucchiaio di Salsa Worchester
  • 1 dito di Zenzero
  • 1 spicchio di Aglio
  • 1 manciata di Funghi Secchi (shitake o porcini, io ho fatto metà e metà)
  • 1 Pok Choi

Per completare:

  • 1 Carota
  • 1 Porro
  • 1 Cipollotto
  • 50 g di Cavolo Rosso (o radicchio)
  • 2 Uova
  • 1 Lime
  • 100 g di Soba Noodle o spaghetti di riso

Come preparare il ramen:

Per prima cosa tagliate il tofu a cubetti di circa un centimetro e mettetelo a marinare con gli altri ingredienti elencati per la sua preparazione.

Preparate ora il brodo sciogliendo il miso in un litro di acqua. Unite anche il latte di soia, la salsa di soia, il mirin e la salsa worchester. Completate con lo zenzero e l’aglio grattugiato quindi portate a bollore.

Nel frattempo mettete in ammollo i funghi secchi in acqua tiepida. Non appena il brodo avrà raggiunto il bollore, uniteli insieme al bok choi tagliato a strisce.

Per ottenere la giusta consistenza delle uova sode, mettetele in un pentolino con abbondante acqua e cuocete per 13 minuti. Calcolateli dal principio, da quando accendete il fuoco. In questo modo il tuorlo rimarrà morbido.

In una padella scaldate un filo di olio, quindi saltate il tofu con la sua marinata. Unite poi il porro e le carote affettate. Portate a cottura regolando di sale e aggiungendo se necessario un poco di acqua.

La pasta andrebbe cotta a parte, soprattutto se avete deciso di preparare gli spaghetti di riso, i così detti glass noodle.

Non vi resta che sbucciare le uova e dividerle a metà (il tuorlo dovrà essere morbido), affettare il cipollotto e tagliare a striscioline il radicchio.

Distribuite gli spaghetti nelle ciotole, copriteli con un mestolo di brodo e completate con radicchio, uovo, tofu con verdure e cipollotto a rondelle. Prima di assaporarlo, completate con una spruzzata di lime.

La preparazione del ramen ha diversi passaggi, ma una volta vale davvero la pena provarla. Tantissimi colori e tantissimi sapori in un piatto unico.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi