Primi piatti

Maltagliati con fagioli, dispense riordinate e libri

maltagliati con fagioli

Dei semplici maltagliati con fagioli celano una storia, quella di una giornata qualunque in cucina.

Ogni tanto mi parte un vero e proprio trip e mi metto a riordinare tutti gli armadietti. Ovviamente quelli che mi danno più soddisfazione sono quelli della cucina: l’armadietto degli stampi da forno è il mio orgoglio. Per la verità ho poco di cui andare orgogliosa. Riordinare spesso è una necessità: cucino, fotografo, lavo, cucino, fotografo, lavo e così a ciclo continuo, ma essendo sempre di corsa ripongo il tutto alla bell’e meglio. Così arrivo al punto che devo chiudere le antine tendo con una mano il contenuto per evitare che frani, dimentico di avere la pasta perché non la trovo e ne compro ancora e ancora, mi ritrovo con 100 tipi di farina e non so come utilizzarla.

Ecco, oggi era proprio una di quelle giornate. In estate la mattina è dedicata all’orto e al giardino, oppure alla preparazione della schisceta per il “man at work”. Oggi avevo quasi tutto pronto quindi ho svuotato interamente la zona della dispensa che ospita pasta, cereali & co. Ho scoperto di avere strani tipi di pasta che dovrò ingegnarmi ad utilizzare, moltitudine di cereali (sparate pure nel mucchio perché li ho tutti!) e riso, riso e ancora riso.

Poi, tra le varie scatolette etichettate, sono spuntati loro. I miei maltagliati con farina di castagne fatti seccare e conservati appositamente per… per… chiaro che non me lo ricordo altrimenti non saremmo qui a parlarne! Così li ho tirati fuori, insieme ad una confezione di risotto pronto che non so nemmeno perché ho comperato, e li ho cucinati. Ho preparato un sugo leggero a base di fagioli borlotti, simile a quello della pasta arrostita che avevo già fatto. Ho lessato i poveri superstiti e mi sono preparata il pranzo.

maltagliati con fagioli

Ma questi maltagliati con fagioli…?

I maltagliati sono un tipo di pasta tipico dell’Emilia Romagna. Anche noti come puntarine, malfatti, malfattini, meltajè, maltajèd sono stati classificati come P.A.T. ossia prodotto agroalimentare tradizionale. La loro origine, come è possibile desumere dal nome, nasce dalla necessità di riciclare tutte quelle parti della sfoglia che restavano dalla preparazione delle tagliatelle. Queste erano caratterizzate da forme, dimensioni e spessori diverse, ma proprio perché nella nostra tradizione non si butta via nulla, tanto meno la pasta all’uovo, ecco che ne nasce un piatto.

Ottimi sia in brodo che asciutti, i maltagliati con fagioli sono un piatto semplice da preparare. Io li ho preparati asciutti, ma ora che l’inverno sta arrivando, non lasciateveli sfuggire in zuppa!

Giusto perché non sono ancora stata sufficientemente prolissa, voglio mostrarvi un ritaglio di un libro sulla pasta in lingua inglese. Qui vengono descritti i maltagliati ed elogiata una caratteristica della lingua italiana, cito traducendo letteralmente, “in un unica parola l’italiano può esprimere soggetto, verbo e avverbio e, allo stesso tempo, trasmettere l’immagine di una cucina felice dove la donna sta tirando la sfoglia (scritto proprio così!)” ecc…

maltagliati-libro

Oretta Zanini De Vita, Maureen B. Fant, Sauces & Shapes: Pasta the Italian Way, W. W. Norton & Company, 2013, p. 336, ISBN 0-393-08243-1.

Ma adesso basta davvero! Vediamo la ricetta!

Maltagliati con fagioli

Print Recipe
Serves: 2 Cooking Time: 45 minuti

Ingredients

  • 200 g di Farina 00
  • 100 g di Acqua
  • 1 cucchiaio di Olio
  • 250 g di Fagioli Borlotti
  • 1 spicchio di Aglio
  • 1 rametto di Rosmarino
  • 1/2 bicchiere di Vino Bianco
  • 1 cucchiaio di Concentrato di Pomodoro

Instructions

1

Come prima cosa preparate i maltagliati. Mischiate in una ciotola la farina con l'acqua e l'olio. Impastate fino ad ottenere un panetto liscio e compatto che lascerete riposare coperto dalla ciotola stessa capovolta per almeno 30 minuti.

2

Trascorso il tempo stendete la sfoglia. Se utilizzate la macchinetta, fermatevi al penultimo scatto. Con una rotella taglia pasta ritagliate delle strisce di pasta spesse un paio di centimetri, quindi, inclinandovi un po' effettuate degli altri tagli in modo da formare una sorta di rombo. Ricordate sempre di infarinare bene il piano di lavoro, meglio se con della semola.

3

Preparate il sugo. Tritate finemente l'aglio e il rosmarino. Rosolatelo in un cucchiaio di olio, quindi unite i fagioli. Lasciateli tostare qualche minuto, quindi sfumate con il vino bianco. In ultimo aggiungete il concentrato di pomodoro, un goccio di acqua e regolate di sale e pepe.

4

Cuocete i maltagliati in abbondante acqua salata per un paio di minuti, prelevateli con una schiumarola e saltateli nel sugo, aggiungendo all'occorrenza acqua di cottura.

5

Servite caldi, a piacere completando con formaggio grattugiato.

Notes

Se non vi piace impastare a mano, potete utilizzare il robot da cucina. Quello tipo mixer con le lame è ideale per queste preparazioni perché vi permette di ottenere la giusta consistenza della pasta aggiungendo l'acqua poco per volta. Un'alternativa ai fagioli borlotti possono essere i ceci, scegliete ciò che vi piace.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi