Blog

Italian Fable, the surprise food box

italian fable

Buongiorno cari lettori, oggi desidero parlarvi di Italian Fable, la food box che ogni mese porta a casa tua 7+1 prodotti italiani di eccellenza. Se mi seguite da un po’, saprete quanto mi sta a cuore l’utilizzo di materie prime del nostro territorio e la loro valorizzazione attraverso ricette della tradizione, ma anche innovative. E’ vero infatti che il cibo italiano è noto ed esportato in tutto il mondo (con tanto di contraffazioni), ma è anche vero che spesso non sappiamo quanto il nostro Bel Paese ha da offrire.

 

Ecco che per sopperire a questi nostri deficit culinari, agli inizi del 2016 nasce questo progetto, tutto pensato in Italia, che porta a casa tua ottimi prodotti in una confezione elegante con tanto di informazioni sui produttori e consigli dello chef. Insomma, non avrete più scuse!

italian-fable-01

Con il natale alle porte è stata realizzata anche una scatola speciale, ideale per essere regalata, contenente un sacco di leccornie da nord a sud. Cosa aspettate? Regalate e regalatevi una Food Box Italian Fable!

ITALIAN FABLE – FOOD BOX di Ottobre

italian-fable-03

La Food Box di Ottobre era piena di prodotti di pregio che mi hanno letteralmente conquistato. Ve li mostro:

Riso Acquerello – Piemonte

italian-fable-05

E’ in assoluto il prodotto che ho più amato. Pur conoscendolo già di nome, non avevo mai avuto modo di provarlo e credetemi, non credo che lo abbandonerò mai. Il Riso Acquerello è un riso Carnaroli coltivato nel vercellese, ideale per la preparazione di risotti. A renderlo diverso da tutti gli altri risi è il processo di stagionatura, proprio come si fa per il formaggio, per un periodo di tempo variabile, cosa che lo rende di facile utilizzo anche per coloro che faticano a destreggiarsi con i risotti.Sarà infatti sufficiente rispettare la proporzione di 1:3 (una parte di riso, tre parti di liquido).

Stimmi di Zafferano (Az. Agricola Mario Mercuri) – Marche

italian-fable-09

La coltivazione dello zafferano richiede pazienza e grande manualità e questo ne spiega il costo elevato. L’azienda agricola in questione è gestita da un uomo che dal 2004 ha deciso di dedicare anima e corpo a questa coltivazione, con sapienza e rispetto delle tradizioni.

Aceto Balsamico (Acetaia Giuseppe Giusti) – Emilia Romagna

italian-fable-04

L’aceto balsamico in questione è il Fiaschetta Patrizia: un condimento di grande densità e dolcezza, con sentore di miele e vaniglia. E’ composto da aceto invecchiato prodotto con uve appassite su graticci e addizionato con aceto balsamico già invecchiato prelevato da batterie di botti secolari. Acetaia Giuseppe Giusti.

Chips al Tartufo (Tartuflanghe) – Piemonte

italian-fable-10

Ah il tartufo… solo crescendo ho imparato ad apprezzarne la bontà e queste patatine sono un vero colpo di genio. Esistono vari tipi di tartufo e si differenziano a seconda del periodo dell’anno in cui è possibile trovarli e della pianta in prossimità della quale nascono. L’azienda Tartuflanghe di Alba, crea prodotti gourmet con protagonista questo pregiato ingrediente.

Filetti di Cipolla (Fagone) – Sicilia

italian-fable-08

La cipolla di Giarratana, protagonista di questa conserva, è una cipolla di grandi dimensioni (va dai 500 g ai 2 kg di peso), dalla polpa bianca, molto dolce ma allo stesso tempo pungente. Viene raccolta a fine agosto e lasciata asciugare in campo per una settimana. Fu Salvatore Noto a ideare questo metodo di conservazione della cipolla per poterne apprezzare il gusto tutto l’anno. Servitela con pomodori secchi e capperi su una bella bruschetta di pane caldo e ve ne innamorerete.

Dragée Sambuca e Caffè (Mucci) – Puglia

italian-fable-07

Ho ben vivo in mente il ricordo del nonno che correggeva il caffè con la sambuca e mi sono sempre chiesta cosa ci trovasse. Dopo aver assaggiato queste perle di cioccolato fondente di puro burro di cacao ripiene di caffè e sambuca l’ho capito. E’ un sapore di altri tempi racchiuso in un confetto prodotto dalla Confetteria Mucci.

Pastiglie ai Fiori di Arancio (Pastiglie Leone) – Piemonte

italian-fable-06

Credo che le Pastiglie Leone non abbiano bisogno di troppe presentazioni, almeno per quelli nati prima degli anni duemila. Per tutti gli altri posso solo dirvi “assaggiatele”. Questi zuccherini dai colori tenui e dai mille gusti rappresentano davvero un pezzo di storia del nostro paese e sono felice di vedere che nonostante il passare degli anni, la confezione sia rimasta invariata.

Per la mia ricetta dovrete aspettare, ma vi garantisco che ho in mente un risotto strepitoso, non solo per i prodotti utilizzati. Se invece non potete attendere e volete provarli subito, leggete i consigli dello chef di Italian Fable.

Seguimi sulla mia pagina Facebook per essere sempre aggiornato sulle ultime ricette!

Il Cucchiaio Verde

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi