Secondi e Contorni

Formaggio di mandorle, il primo esperimento con i formaggi vegetali

formaggio alle mandorle

So di essere testarda. Dopo aver provato per ben due volte il non-formaggio con la farina di piselli, ho voluto ritentare e cambiare strada. Il formaggio di mandorle avrebbe dovuto essere uno spalmabile, ma diciamo che le cose sono andate diversamente e il tutto ha assunto una consistenza simile a quella della ricotta. Nonostante fosse il primo esperimento, sono partita subito carica aromatizzando il formaggio con prezzemolo, cipolla e aglio in polvere.

Questo formaggio vegetale, senza soia, è ottimo spalmato sui crostini o mangiata con le gallette, per farcire panini o gustata in purezza con delle verdure o dell’insalata. Vi consiglio di assaggiarlo prima di aggiungere l’amido in modo da regolare di sale e spezie.

Io vi lascio la ricetta e continuo gli esperimenti per trovare la ricetta dello spalmabile perfetto.

ricetta formaggio alle mandorle

Formaggio di mandorle, simile alla ricotta

Stampa ricetta
Porzioni: 4 Tempo di preparazione: 10 minuti Tempo di cottura: 2 minuti

Ingredienti

  • 80 g di Mandorle senza guscio
  • 240 g di Acqua
  • 2 cucchiai di Amido di mais bio
  • 2 cucchiai di succo di Limone
  • 1/2 cucchiaino di Lievito alimentare
  • un pizzico di Sale rosa dell'Himalaya
  • (facoltativi)
  • 1/2 cucchiaino di Cipolla liofilizzata
  • 1 pizzico di Aglio in polvere
  • 1 mazzetto di Prezzemolo

Procedimento

1

Come prima cosa lasciate in ammollo per almeno 8 ore le mandorle. Se utilizzate quelle con la pellicina, dopo il periodo di ammollo, riuscirete a rimuoverla facilmente con le mani.

2

Trasferitele in un frullatore (io ho utilizzato quello a boccale) insieme a metà dose di acqua scaldata. Frullate per un paio di minuti.

3

Aggiungete quindi la restante acqua, sale, limone, lievito alimentare, aromi a piacere e amido di mais. Frullate brevemente.

4

In ultimo aggiungete il prezzemolo tritato al coltello.

5

Trasferite il liquido in un padellino e cuocete per un minuto, finché comincerà ad addensare.

6

trasferitelo quindi in una ciotola leggermente oliata e, una volta freddo, ponete in frigo per qualche ora.

7

Il non-formaggio è pronto per essere gustato.

Potrebbe piacerti anche...

No Comments

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.