Secondi e Contorni

Formaggio di mandorle, il primo esperimento con i formaggi vegetali

formaggio alle mandorle

So di essere testarda. Dopo aver provato per ben due volte il non-formaggio con la farina di piselli, ho voluto ritentare e cambiare strada. Il formaggio di mandorle avrebbe dovuto essere uno spalmabile, ma diciamo che le cose sono andate diversamente e il tutto ha assunto una consistenza simile a quella della ricotta. Nonostante fosse il primo esperimento, sono partita subito carica aromatizzando il formaggio con prezzemolo, cipolla e aglio in polvere.

Questo formaggio vegetale, senza soia, è ottimo spalmato sui crostini o mangiata con le gallette, per farcire panini o gustata in purezza con delle verdure o dell’insalata. Vi consiglio di assaggiarlo prima di aggiungere l’amido in modo da regolare di sale e spezie.

Io vi lascio la ricetta e continuo gli esperimenti per trovare la ricetta dello spalmabile perfetto.

ricetta formaggio alle mandorle

Formaggio di mandorle, simile alla ricotta

Stampa ricetta
Porzioni: 4 Tempo di preparazione: 10 minuti Tempo di cottura: 2 minuti

Ingredienti

  • 80 g di Mandorle senza guscio
  • 240 g di Acqua
  • 2 cucchiai di Amido di mais bio
  • 2 cucchiai di succo di Limone
  • 1/2 cucchiaino di Lievito alimentare
  • un pizzico di Sale rosa dell'Himalaya
  • (facoltativi)
  • 1/2 cucchiaino di Cipolla liofilizzata
  • 1 pizzico di Aglio in polvere
  • 1 mazzetto di Prezzemolo

Procedimento

1

Come prima cosa lasciate in ammollo per almeno 8 ore le mandorle. Se utilizzate quelle con la pellicina, dopo il periodo di ammollo, riuscirete a rimuoverla facilmente con le mani.

2

Trasferitele in un frullatore (io ho utilizzato quello a boccale) insieme a metà dose di acqua scaldata. Frullate per un paio di minuti.

3

Aggiungete quindi la restante acqua, sale, limone, lievito alimentare, aromi a piacere e amido di mais. Frullate brevemente.

4

In ultimo aggiungete il prezzemolo tritato al coltello.

5

Trasferite il liquido in un padellino e cuocete per un minuto, finché comincerà ad addensare.

6

trasferitelo quindi in una ciotola leggermente oliata e, una volta freddo, ponete in frigo per qualche ora.

7

Il non-formaggio è pronto per essere gustato.

Potrebbe piacerti anche...

Non ci sono commenti

Rispondi

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno o semplicemente scrollando la pagina verso il basso, accetti il servizio e gli stessi cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi