Antipasti

Cappon magro vegetariano, una ricetta insolita

cappon magro vegetariano

Era poco prima di Natale quando, curiosando su un libro di ricette, ho scoperto l’esistenza di questo piatto. Il cappon magro vegetariano è la mia versione di un classico della tradizione, il cappon magro appunto. Ricetta della tradizione ligure, il cappon magro viene solitamente consumato durante il periodo quaresimale. Tra i suoi ingredienti infatti troviamo unicamente verdure, uova e pesce (omesso nella mia versione), tutti ingredienti di magro.

L’origine del nome è incerta: secondo alcuni richiama il pesce cappone, anche se è l’ipotesi meno accreditata, secondo altri invece vuole marcare l’assenza del cappone (inteso come tacchino), secondo altri ancora il nome viene dal francese chapon che indica la galletta di pane tostato alla base della preparazione.

capponi magro

Come molti piatti della nostra tradizione, anche l’origine del cappon magro è povera. Veniva infatti consumato dai pescatori sulle barche o dai servitori dei nobili che creavano delle insalate con gli avanzi dei banchetti. Oggi è considerato invece un piatto ricco e complesso, ideale per i periodi di festa. Io l’ho servito con una salsa verde davvero saporita, creando delle monoporzioni davvero gradevoli.

 

 

Cappon magro vegetariano con salsa verde

Stampa ricetta
Porzioni: 4 Tempo di preparazione: 30 minuti Tempo di cottura: 10 minuti

Ingredienti

  • 150 g di Fagiolini
  • 140 g di Carote
  • 2 gambi di Sedano
  • 2 Patate
  • 1 Barbabietola
  • 2 Uova sode
  • 4 fette di pane in cassetta
  • Per la salsa verde: 2 Uova sode
  • 1 mazzetto di Prezzemolo fresco
  • Pinoli
  • Capperi
  • 2 cucchiai di Olive verdi senza nocciolo
  • 1 cucchiaio di Aceto
  • 1 fetta di Pane in cassetta
  • Sale e olio

Procedimento

1

Come prima cosa prepariamo la salsa che dovrà riposare un poco in frigorifero. Inzuppate la fetta di pane con l'aceto quindi trasferitela nel mixer con le uova sode intere, il prezzemolo e tutti gli altri ingredienti ad eccezione dell'olio.

2

Cominciate a frullare, quindi aggiungete l'olio a filo fino ad ottenere una salsa densa e corposa. In ultimo regolare di sale. Conservatela in frigorifero.

3

Mondate le carote e il sedano e tagliatele a bastoncini, quindi sbollentatele qualche minuto.

4

Cuocete le patate intere, quindi affettatele. Fate la stessa cosa con le uova. Tagliate invece a bastoncini la barbabietola.

5

Ora che tutti gli ingredienti sono pronti, non dovrete fare altro che formare degli strati. Io ho preferito comporre il piatto al contrario disponendo negli stampi monoporzione (o in uno da plumcake) tutte le verdure alternate. In ultimo ho completato con il pane, così che ho potuto compattare la preparazione schiacciando con le mani.

6

Gli stampi che ho utilizzato io sono a forma di cupola e sono davvero molto belli.

7

Al momento di servire non dovrete fare altro che capovolgere il tutto e completare con la salsa verde preparata. Se volete essere sicuri di riuscire a sformare il piatto, rivestite lo stampo con della pellicola lasciandone fuoriuscire una parte.

Potrebbe piacerti anche...

No Comments

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.