Contorni

Caponata di zucchine

caponata di zucchine

La caponata è un piatto tipico del sud Italia, precisamente della Sicilia. La preparazione tradizionale prevede le melanzane che, dopo essere state fritte, vengono fatte insaporire in padella con cipolla, capperi e olive. La nota agrodolce viene conferita al piatto dall’aceto.

Io ho creato una variante della classica caponata utilizzando le zucchine cotte al forno. Non amo i piatti fritti, a meno che proprio non ne valga la pena, come nel caso delle patatine. Quindi, quando si tratta di contorni di verdure cerco di rimanere sul leggero, sempre senza rinunciare al gusto. A differenza del piatto tradizionale inoltre, ho omesso la salsa di pomodoro.

caponata di zucchine

La caponata di zucchine è un ottimo e saporito contorno, ma è anche l’ideale per arricchire deliziose bruschette che in estate non possono proprio mancare!

Caponata di zucchine

Stampa ricetta
Porzioni: 4 persone Tempo di preparazione: 15 minuti Tempo di cottura: 1 ora

Ingredienti

  • 2 Zucchine
  • 1 Cipolla
  • 1 gambo di Sedano
  • 1 cucchiaio di Olive
  • 10 Capperi dissalati
  • 1/2 bicchiere di Aceto
  • 2 cucchiaini di Zucchero
  • Basilico
  • Olio evo
  • Sale

Procedimento

1

Come prima cosa lavate le zucchine, spuntatele, tagliatele in quattro e poi a tocchetti. Disponetele su una teglia rivestita di carta forno e irroratele con un filo di olio. Cuocete a 180°C per 20 minuti.

2

Nel frattempo affettate il sedano e sbollentatelo 10 minuti. Scolate e tenete da parte.

3

Affettate la cipolla e fatela appassire con un filo di olio.

4

Unite quindi i capperi dissalati e le olive a rondelle.

5

A questo punto le zucchine saranno cotte: unitele al resto della preparazione in padella. Lasciate insaporire qualche istante.

6

Unite in ultimo l'aceto in cui avrete fatto sciogliere lo zucchero. Alzate la fiamma e fate evaporare, proseguendo la cottura per 15 minuti. Regolare di sale.

Note

Servite la caponata di zucchine a temperatura ambiente, meglio ancora se il giorno dopo.

Potrebbe piacerti anche...

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.