Secondi e Contorni

Alette di cavolfiore, speziate e saporite

alette di cavolfiore

Voi non potete nemmeno immaginare quante ricette si possono preparare con il cavolfiore. Le alette di cavolfiore sono un secondo vegetariano nato dall’imitazione delle Buffalo Chicken Wings, le alette di pollo con salsa Buffalo tipiche americane. In questa occasione non mi sono cimentata nella preparazione della salsa buffalo, cosa che ho comunque intenzione di fare prima o poi, e mi sono limitata a servire le alette di cavolfiore con la salsa aurora, ovvero una miscela di maionese (anche vegan), ketchup e salsa Worchester.

cauliflower wings

Ho scelto questa ricetta tra le tante perché oltre a cuocere le alette al forno, ha una panatura croccante a base di corn fakes. Per il resto è una preparazione davvero semplice, un secondo vegano che piacerà a tutti nonché un modo divertente di far mangiare la verdura ai bambini.

Alette di cavolfiore, Buffalo Cauliflower Wings

Stampa ricetta
Porzioni: 2 persone Tempo di preparazione: 10 minuti Tempo di cottura: 25 minuti

Ingredienti

  • 1/2 tazza di Farina 00
  • 3/4 tazza di Acqua gassata o Birra
  • 1 tazze di Cornflakes
  • 1/2 cucchiaino di Aglio in polvere
  • 1/2 cucchiaino di Paprika affumicata
  • 1/2 cucchiaino di Sale
  • 1/4 cucchiaino di Pepe
  • 1 piccolo Cavolfiore
  • Olio q.b.

Procedimento

1

In un mixer frullare grossolanamente i cornflakes con le spezie e il sale.

2

A parte creare una pastella con la farina e l'acqua (o la birra). Per una versione senza glutine utilizzate farina di ceci.

3

Dividete il cavolfiore in dimette.

4

Passatele nella pastella e poi nella polvere di cornflakes che avrete trasferito in un piatto.

5

Adagiate le alette di cavolfiore su una teglia rivestita di carta forno, spezzate con un filo di olio e cuocete a 200°C per 25 minuti.

6

Servite calde con salsa a piacere.

Note

Potete rendere piccante la panatura aggiungendo peperoncino in polvere in quantità a piacere.

Potrebbe piacerti anche...

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.